Skip to main content

Le lettere sono una delle fonti principali per la conoscenza di un personaggio storico.

Purtroppo la corrispondenza della principessa non è mai stata completamente raccolta anche se sono stati fatti diversi articoli ed alcune pubblicazioni relative ad un paio di amici. Da parecchi anni sto lavorando ad un indice ed alla trascrizione di tutte le lettere citate nei libri e delle altre ancora inedite.
Moltissime lettere a lei restituite dai destinatari sono state distrutte dopo la sua morte. Una grande parte è stata trafugata pochi anni dopo ed è probabilmente finita in America, almeno secondo alcune note che ho trovate tra le carte del suo maggior biografo dei primi del 900.
Molte sono sparse tra gli archivi milanesi, fiorentini e parigini e molte altre sono in archivi di grandi collezionisti italiani e francesi, pubblici o ancora inaccessibili.
Altre ancora sono presso gli eredi, ormai quasi introvabili dopo più di 5 generazioni.

Da molti anni le sto inseguendo, catalogandone quasi un migliaio e trascrivendone parecchie centinaia. Sono sicuramente una piccolissima parte di quelle scritte, ma sono un patrimonio. Per questo lavoro devo ringraziare persone gentili, e arrabbiarmi con altre poco disponibili.

Purtroppo l’iniziativa personale non è spesso capita o accettata, per cui mi è stato negato o reso difficile l’accesso perchè non avevo il titolo o la presentazione opportuna. Mi sono poi scontrato con l’assenza totale di indici per cui il tempo necessario è aumentato notevolmente. Nel caso di archivi lontano da Milano ( dove vivo) i costi hanno reso il lavoro impraticabile. A volte la posta e la copia digitale hanno ovviato alla distanza, ma l’alto prezzo della procedura ha ugualmente inciso. La ricerca è stata lunga e non è ancora finita. Posso sicuramente dire che è stata affascinante poichè mi ha portato in luoghi interessanti e mi ha fatto conoscere persone che altrimenti non avrei mai incontrato. Riporto qui di seguito i maggiori articoli e libri in cui è possibile trovare molte lettere della Principessa ed alcune volte anche seguire il lento dialogo con la controparte.

Alcuni anni fa ho ritrovato diverse lettere inedite di Cristina pubblicate negli anni intorno al 1850 su un giornale americano. Parlano di politica internazionale, della cultura turca e delle sue avventure. Anche se simili nel contenuto, sono differenti dalle storie pubblicate nella Revue des deux Mondes. Nei primi mesi del 2011 e’ stata pubblicata una selezione sulla rivista “Storia in Lombardia”.
“«Memorie di un esule». Gli articoli di Cristina di Belgiojoso su un giornale americano.” di Sandro Fortunati.

In questo articolo promettevo di pubblicare la traduzione su questo sito ma purtroppo il tempo è passato e la cosa non è mai stata fatta. Visto che ancora non sono state pubblicate da nessuno, anche se con un ritardo notevole provvedo a pubblicare le lettere. Ne pubblicherò un po’ alla volta, ma almeno a poco a poco saranno disponibili al pubblico.

Ecco la sezione dedicata The New York Daily Tribune

Ecco alcune fonti in cui trovare molte lettere. I primi due sono praticamente solo trascrizioni di lette. Gli altri due sono le due prime biografie importanti e contengono molte trascrizioni. All’interno della biografia di Malvezzi ci sono trascrizioni di alcune lettere ormai scomparse.

A. Augustin-Thierry /La Princesse Belgiojoso /Librairie Plon, 1926
Ricordi dall’esilio /Edizioni Paoline, Cinisello Balsamo, 1978.
Aldobrandino Malvezzi de’ Medici / Cristina di Belgiojoso /3 vol, Fratelli Treves, Milano, 1936 e 1937
Incisa, Trivulzio /Cristina di Belgiojoso-La principessa romantica /Rusconi, Milano, 1984.

error: Content is protected !!